Neonati e tv, come comportarsi? Il tempo passato di fronte ai dispositivi elettronici dev’essere disciplinato quando si tratta di bambini. Ecco alcuni consigli!

Bambini e televisione: le alternative ai dispositivi elettronici

Il tempo passato con la tecnologia dev’essere disciplinato quando si tratta di bambini. Ecco alcuni consigli!

Una delle maggiori sfide che i genitori devono affrontare oggi è come e quanto ridurre la quantità di tempo che i propri figli trascorrono davanti ai dispositivi elettronici, siano essi cellulari, tablet, videogiochi, TV e computer. È un problema non solo con i bambini più grandi, molti dei quali vivono praticamente in simbiosi con il cellulare, ma anche con quelli più piccoli.

Non è raro, infatti, vedere neonati e bambini piccoli che fissano gli schermi dati loro dai genitori, in cerca di qualcosa che possa distrarli o calmarli. Non è sbagliato, ma bisogna fare attenzione, in quanto spesso l'uso, una tantum iniziale, della tecnologia passa a soluzione costante, man mano che i bambini crescono.

E questo è talmente comune che la comunità scientifica ha sentito la necessità di pubblicare nuove raccomandazioni per l'uso dei media da parte dei bambini. Queste che leggete qui sotto sono della AAP (American Academy of Pediatrics).

Ecco cosa consigliano:

  • Bambini di età inferiore a 18 mesi: niente dispositivi elettronici, a eccezione delle videochat se gli affetti sono distanti ed è l’unico modo per vedersi.

  • Bambini dai 18 ai 24 mesi: programmazione ragionata se i genitori vogliono introdurre i media digitali tra le attività di intrattenimento; in ogni caso, ne è raccomandato l’uso insieme ai genitori.

  • Bambini da 2 a 5 anni: tempo sui dispositivi limitato a un'ora al giorno di programmi di alta qualità; anche in questo caso i bambini dovrebbero fruirne insieme ai genitori.

  • Bambini dai 6 anni in su: il tempo trascorso davanti alla televisione o sui dispositivi elettronici dev’essere limitato e concordato con i genitori, i quali devono assicurarsi che non interferisca con le ore di gioco libero e di sonno.

  • Momenti senza dispositivi elettronici: si raccomanda inoltre che i genitori stabiliscano orari senza dispositivi elettronici (come durante la cena) e aree della casa dove l'utilizzo dei dispositivi elettronici non è ammesso (come nelle camere da letto).

Videochiamate

Sebbene ci siano molti vantaggi nell'avere i dispositivi tecnologici nella nostra vita, come avere un mondo di informazioni a portata di mano o essere in grado di videochiamare i nonni che potrebbero vivere a centinaia di chilometri di distanza, dovete essere consapevoli delle scoperte che possono essere sacrificate se il tempo sullo schermo non viene utilizzato con attenzione e limitato. Quindi, sì solo alle videochiamate con i genitori o la famiglia, se lontana, ma non con gli amichetti, se si ha la possibilità di farli giocare insieme.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni due settimane riceverai contenuti personalizzati per ogni fase della tua gravidanza e della tua vita da mamma, con consigli e suggerimenti dei nostri esperti!

Le attività alternative

Sappiamo perfettamente quanto sia difficile tenere occupati i bambini e dire loro dei no, soprattutto se riguardano oggetti così comuni nella quotidianità. Tuttavia è importante preservare la loro integrità fisica e mentale.

La limitazione dell’uso di tv e dispositivi elettronici ha numerosi vantaggi, come:

  • miglioramento della qualità del sonno;

  • migliore concentrazione;

  • una minore aggressività;

  • indice di massa corporea inferiore… e questo non solo per i bambini!

Avete la tentazione ogni volta di dare il cellulare in mano per fare calmare il vostro bambino o accendere la tv con i cartoni per intrattenerlo? Allora continuate a leggere e prendete in considerazione questi consigli pratici per delle attività alternative che solleticheranno la sua curiosità e fantasia, ma anche per imparare insieme ai vostri bambini a non demonizzare l’uso della tecnologia in toto: se ne può fare un uso consapevole, funzionale al miglioramento della propria vita, non a diventarne dipendenti.

Giochi all’aria aperta

Stare all’aria aperta, in mezzo alla natura, giocando o facendo sport, è importante per la salute dei bambini. Non basta l’ora di educazione fisica a scuola: è fondamentale per la salute mentale, emotiva e fisica che il vostro bambino trascorra ogni giorno qualche ora all’aperto, correndo e giocando, anche insieme agli altri bambini.

Inventare dei giochi manuali, fisici, aiuta la fantasia e la creatività a uscire fuori. Usare uno schermo spesso significa essere intrattenuti passivamente o assorbire informazioni. Anche se i bambini utilizzano dispositivi tecnologici per scopi educativi (per leggere, fare ricerche o giocare a giochi di matematica, per esempio), stanno comunque raccogliendo informazioni invece di pensare, creare o immaginare. Per scoprire tutte le attivitá fantastiche che puoi fare con il tuo piccolo esploratore all'aperto, abbiamo scritto un articolo con tante idee divertenti "Attività all'aperto per bambini".

Prova adesso l'app LILLYDOO

Gestisci in modo flessibile il tuo abbonamento LILLYDOO , trova informazioni e articoli su misura per te; inoltre scopri i fantastici fai da te e disegni da colorare adatti all'età del tuo bambino.

Leggere libri

Il modo migliore per incoraggiare i bambini a leggere e coltivare l'amore per i libri è leggere per loro e con loro, e dare l'esempio. Rendete la lettura una parte integrante della routine della buonanotte del vostro bambino e assicuratevi che vostro figlio trascorra tanto tempo con un libro quanto con uno schermo. Ricordate sempre il vecchio detto: “I bambini imparano a leggere e poi leggono per imparare”.

Tempo in famiglia

Il tempo con la famiglia è una delle cose che subisce il colpo più duro quando bambini e genitori consentono alla tecnologia di prendere il controllo delle loro vite e tutti fissano uno schermo invece di interagire l'uno con l'altro. È davvero importante stabilire orari e luoghi della vostra casa privi di dispositivi elettronici, vietandone l’uso a tavola e instaurando un dialogo su come è andata la giornata, sulle cose fatte, sulle cose che si vogliono fare insieme.

Neonati e televisione

In conclusione vorremmo parlarvi dei neonati e della tv, un argomento di cui spesso nessuno parla, ma che in realtà i genitori conoscere. Il Ministero della Salute italiano, parla addirittura di divieto assoluto per i bambini tra gli 0 e 2 anni di restare di fronte allo schermo. Questo perchè? Durante i primi mesi i bambini ancora non hanno sviluppato la vista, non riescono a vedere nitido come noi adulti, non vedono i colori e non riescono a sta per tempi prolungati di fronte alla luce.

Insomma, lasciate che il vostro piccolo esploratore interagisca con il mondo reale, fategli trascorrere momenti nella natura, all'aria aperta, sfruttate ogni singolo giorno di sole per stare all'aria aperta e non abbandonatelo di fronte ad uno schermo. Interagite con lui e stimolate i suoi sensi con dei giochi appositi adatti alla sua etá, come ad esempio questi "Giochi e attività Montessori" per lo sviluppo cognitivo, sociale, emotivo, creativo e anche motorio!

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Giochi e attività Montessori Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Giochi e attività Montessori

Anche in Italia, ormai da qualche tempo, sta tornando alla ribalta il metodo Montessori. Il metodo educativo nato a fine ...

  • 2 min
Tu e il tuo bambino
Attività all'aperto per bambini Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Attività all'aperto per bambini

Estate, giornate di sole e aria tra i capelli. Stare in casa è davvero un peccato, ma quali attività fare all'aperto con ...

  • 8 min
Tu e il tuo bambino
Brutto tempo? Nessun problema, ecco 5 giochi da fare in casa quando piove Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Brutto tempo? Nessun problema, ecco 5 giochi da fare in casa quando piove

Era già tutto programmato: una bella passeggiata – o forse una biciclettata, in effetti eravate indecisi – sosta per il ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino