Borsa per il cambio

Borsa del cambio: come organizzarla al meglio? Ecco ciò che devi sapere

È la migliore amica di tutti i genitori con figli neonati o piccoli: organizzala al meglio

Hai sempre amato le pochette? Dovrai scordartele per un po'. Amante delle borse over size? Bene, ora ne hai addirittura due da portare sempre con te! Quando arriva un bambino bisogna girare sempre organizzati, e la borsa per il cambio diventerà fin da subito la vostra migliore amica. È praticamente indispensabile e vi servirà in così tante occasioni che, vedrete, non potrete mai farne a meno, almeno fino a quando il vasino prenderà il posto del pannolino. Dentro alla borsa del cambio deve starci praticamente tutto. Ma come organizzarla al meglio per non impazzire ogni volta che serve qualcosa? Ecco tutto quello che serve sapere.

Perché la borsa per il cambio è così importante?

Trascorrere tanto tempo all'aria aperta (ovviamente sempre con le giuste precauzioni sia in inverno che in estate) è raccomandato fin dai primissimi giorni di vita. L'aria aperta contribuisce alla crescita sana del bambino, che sviluppa così le difese immunitarie, e ormai i pediatri sono concordi nel dire che il rischio di ammalarsi per un bambino è rappresentato più dallo stare chiusi in casa che non dall'uscire all'aria aperta. Quindi passeggino, borsa del cambio e via, all'avventura! Ma che caratteristiche deve avere una buona borsa del cambio?

  1. Dev'essere spaziosa, perché le cose da mettere all'interno, vedrete, sono davvero tante.

  2. Deve avere tante, tantissime tasche. Perché avere una borsa capiente è importante, ma è altrettanto importante non perdere tempo a cercare quello che serve sparpagliato in uno spazio forse grande ma tutt'altro che comodo. Tasche e scompartimenti saranno utilissimi per mantenere tutto ciò che c'è all'interno separato e, all'occorrenza, andare dritti all'obiettivo; magari con il bambino che piange perché deve cambiare il pannolino oppure ha fame o, ancora, ha il nasino che cola.

  3. Meglio che abbia una tracolla. Perché magari al momento del bisogno non avrete un posto dove appoggiarla. Avere la possibilità di mettervela a tracolla vi toglierà dall'impiccio di cercare anche un punto di appoggio.

  4. Leggera e morbida, ma non troppo. Che sia leggera è fondamentale, perché avrete già tanto peso da portare tra carrozzina o passeggino, bambino e tutto l'occorrente di cui la riempirete. Poi è bene che abbia una base rigida, in modo che non si accartocci su se stessa; delle pareti semirigide ma non sia tutta completamente rigida, così all'occorrenza, se sarà più vuota, potrete anche piegarla.

Prova i pannolini e le salviettine LILLYDOO gratis!

Scopri i nostri pannolini ideali per pelli sensibili, morbidi e super assorbenti. E non è tutto! Il pacchetto prova contiene anche le salviettine umidificate al 99% acqua.

Noi ti regaliamo i prodotti, tu paghi solo le spese di spedizione.

Ma che cosa mettere nella borsa del cambio?

Praticamente tutto l'indispensabile, e quando si ha un bambino piccolo l'indispensabile vuol dire davvero tante cose. Ecco un elenco completo di tutto quello che dovrete mettere all'interno di una borsa del cambio, per evitare spiacevoli sorprese una volta che sarete fuori casa. Il rischio è di dover tornare indietro!

  • Pannolini: almeno 2 o 3. Specialmente nei primi tempi, i bambini si sporcano spesso e devono essere cambiati all'istante per evitare irritazioni spiacevoli che potrebbero provocargli bruciore. Ricordatevi inoltre, ogni volta che fate poi ritorno a casa, di riempire subito la borsa con altri pannolini, in modo da rimpiazzare quelli utilizzati; così non rischiate di rimanere senza.

  • Salviettine per il cambio: spesso non è possibile lavare il sederino fuori casa. A volte, poi, può capitare di effettuare il cambio proprio direttamente dentro alla carrozzina o nel passeggino. Basti pensare all'eventualità di essere in un parco senza bagni pubblici con servizi igienici dedicati anche i bambini. Le salviettine umidificate al 99% acqua LILLYDOO sono adatte anche per la pelle dei più piccoli e perfette per i cambi veloci fuori casa.

  • Un fasciatoio portatile o un telo per il cambio. Alcune borse lo hanno già in dotazione. Un fasciatoio portatile è indispensabile per i cambi fuori casa. Il fasciatoio portatile o il telo per il cambio servono per appoggiare il bambino su una superficie pulita se utilizzate fasciatoi pubblici o come punto d'appoggio nel caso in cui dobbiate cambiarlo su una qualsiasi altra superficie.

  • Crema protettiva per il cambio: ad ogni cambio, la crema protettiva per evitare arrossamenti è di rigore. In commercio esistono anche delle mini size che possono alleviarti di un po' di peso.

  • Detergente delicato per lavare il piccolo: se c'è la possibilità di lavare il sederino durante il cambio, è importante avere anche il sapone giusto. Per i piccoli è necessario un sapone indicato per pelli delicate, possibilmente formulato appositamente per i bambini. In caso di particolari sensibilità, è meglio chiedere consiglio al pediatra sul sapone giusto da utilizzare.

  • Un cambio completo: il bambino potrebbe sporcarsi, quindi è sempre meglio avere in borsa un body, una tutina e un paio di calzine, oltre che un sacchettino in cui riporre tutti i vestiti sporchi.

  • Bavaglini: che sia ancora un lattante o abbia già iniziato lo svezzamento, i bavaglini salvano sempre.

  • Ciuccio di scorta: i bambini sono campioni olimpici di lancio del ciuccio. Basta distrarsi due secondi per ritrovare il ciuccio dall'altro lato della strada! Meglio averne sempre uno di scorta, in modo da non dover correre a casa di corsa per disinfettare il ciuccio caduto.

  • Un biberon di acqua: se ha già iniziato lo svezzamento e introdotto l'acqua, il biberon con l'acqua non deve mai mancare.

  • Salviettine per le mani o il viso: quando i bimbi saranno più grandi, muoveranno i primi passi, avranno voglia di toccare tutto e magari mangeranno anche la merenda fuori casa, mettete nella borsa del cambio anche le salviettine per igienizzare le mani. Le salviettine LILLYDOO viso e mani non irritano gli occhi e hanno solo 5 ingredienti.

Prova subito i pannolini LILLYDOO!

I nostri pannolini sono formulati per pelli sensibili e sono super assorbenti. E le fantasie? Carinissime! Scoprili ora!

Questo, in linea di massima, è tutto quello che la borsa del cambio deve contenere. Ci sono poi occasioni in cui la borsa del cambio può subire variazioni.

Per esempio: cena fuori con gli amici? Portate il pigiamino. Quando arriva l'ora della nanna, potete cambiarlo, anche se state ancora cenando; così una volta che farete ritorno a casa il bimbo sarà già pronto e dovrà solo essere accomodato nel lettino.

O ancora: dovete viaggiare? Mettete un cambio in più, dotatevi di fasciatoio portatile e mettete in borsa solo creme e saponi di taglie mini.

Andate a casa di amici con figli piccoli? Se vi concedono di utilizzare qualche loro prodotto, potete alleggerire la borsa togliendo creme e saponi, e dovesse mai cadere il ciuccio, lo disinfetterete sul momento.

Ma vedrete, si fa presto a fare esperienza!

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Come si cambia un pannolino? Artboard Copy 4 Created with Sketch. Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Come si cambia un pannolino?

Niente paura: cambiare il pannolino è un gioco da ragazzi, se sai come farlo!Cambiare il pannolino può sembrare ...

  • 4 min
Nascita & primi giorni
I primi passi del bambino: a che età si fanno e come aiutarlo? Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I primi passi del bambino: a che età si fanno e come aiutarlo?

Il tuo bambino si tira già in piedi e inizia a mettere goffamente un piede dopo l'altro. Un evento che se da un lato, ...

  • 7 min
Tu e il tuo bambino
I primi dentini del bambino: a che età spuntano e come dare sollievo? Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I primi dentini del bambino: a che età spuntano e come dare sollievo?

L'arrivo dei primi dentini è spesso un momento tanto atteso… e anche un po' temuto! Quando finalmente i piccoli incisivi ...

  • 5 min
Tu e il tuo bambino