Le feci dei bambini

Un alleato preziosissimo per capire lo stato di salute del nostro bambino

Nera, marrone, gialla, solida, liquida: ogni pupù ha la sua ragion d'essere. Scopriamola insieme. È incredibile quanto tempo i neogenitori trascorrano a parlare della pupù del loro bambino. Forse anche molto più di quanto si creda. Niente di così strano, d'altronde sono tantissime le occasioni per ritrovarsi a cambiare il pannolino sul fasciatoio nei primi anni di vita del bambino. Proprio per questo non sarà difficile notare che spesso le feci del bebè variano: colore, odore, consistenza. E sono tutti segnali che dicono molto sullo stato di salute del nostro piccolo, che magari ancora non parla o, se dice qualche parola, fa fatica a spiegare che gli fa male il pancino.

Le feci sono uno strumento preziosissimo per i genitori e possono aiutare a decifrare segnali che solo con l'aiuto di un medico a disposizione potrebbero essere capiti. Certo, non tutti i cambiamenti di colore o consistenza delle feci del nostro bambino sono un campanello d'allarme; in alcuni casi potrebbe capitare che il bambino mangi un alimento insolito, cambi il tipo l'alimentazione o semplicemente assuma poche fibre. Per capire come orientarti nel magico mondo della pupù, ecco qualche indicazione che ti tornerà molto utile.

Feci sane

Se il pannolino nasconde questo tipo di feci, solitamente non c'è nulla di cui preoccuparsi.

COLORE: DA VERDE SCURO A NERO, CONSISTENZA: DURA

  • Descrizione: meconio o feci nere del neonato. Compare nei neonati poco dopo la nascita ed è l'espulsione di liquido amniotico, cellule della pelle e tutto ciò che il bambino ha ingerito nell'utero

  • Altre caratteristiche: inodore, ricorda l'olio di motore

  • Causa: il colostro, ovvero il latte materno prodotto dopo il parto, stimola la digestione e provoca questa prima escrezione

COLORE: DA VERDE CHIARO A GIALLASTRO, CONSISTENZA: DURA

  • Causa: mescolato al meconio, il latte di transizione, ossia il latte materno prodotto per circa due settimane dopo il colostro, digerito rende le feci più leggere e sottili.

COLORE: DA GIALLO DORATO A OCRA, CONSISTENZA: DA FLUIDO A PASTOSO

  • Descrizione: feci dei bambini allattati al seno

  • Altre caratteristiche: odore dolce

  • Causa: l'allattamento al seno stimola l'intestino. Durante o dopo l'allattamento, quindi noterete questo tipo di feci.

  • Frequenza: varia da diverse volte al giorno a una volta alla settimana

COLORE: DA GIALLO CHIARO A MARRONE ARGILLA, CONSISTENZA: VISCOSA

  • Descrizione: per i bambini alimentati con sostituti del latte.

  • Altre caratteristiche: forte odore causato dai batteri che si formano nell'intestino dei bambini.

  • Causa: la formula contiene componenti che sono più difficili da digerire, con conseguenti feci più solide e meno frequenti, ma più abbondanti.

  • Varie: se il tuo bambino ha problemi di digestione, meglio provare altri sostituti del latte. A seconda della formula scelta e del bambino, i sostituti del latte possono avere un effetto rinforzante o emolliente sulle feci.

COLORE: VARIABILE, CONSISTENZA: SOLIDO

  • Descrizione: la pupù di quando il bambino viene introdotto agli alimenti complementari .

  • Altre caratteristiche: forte odore, i componenti non digeriti possono essere nel pannolino.

  • Causa: il colore dipende dalla scelta di frutta e verdura e dai componenti non digeriti, poiché l'intestino comincia solo gradualmente a produrre gli enzimi necessari alla digestione.

  • Altro: indipendentemente dalla dieta, anche i farmaci o alcune vitamine possono cambiare il colore delle feci, ma questo di solito non è motivo di preoccupazione. I preparati a base di ferro rendono le feci da verde scuro a nerastre.

Nota: anche se i cambiamenti nel contenuto del pannolino sono normali, e i cambiamenti di feci citati di sopra sono di solito innocui, parla sempre con il tuo pediatra se hai dei dubbi.

Prova subito i pannolini LILLYDOO!

I nostri pannolini sono formulati per pelli sensibili e sono super assorbenti. E le fantasie? Carinissime! Scoprili ora!

Feci da tenere sotto controllo

Se nel pannolino trovate questo tipo di feci, invece, meglio tenere sotto controllo la situazione e chiedere un consulto al pediatra.

COLORE: VERDE, CONSISTENZA: SCHIUMOSA

  • Altre caratteristiche: odore pungente

  • Causa: possono essere il segno di una malattia virale. È quindi meglio consultare un pediatra se le feci hanno questo aspetto per più di un giorno

DIARREA

  • Descrizione: feci frequenti.

  • Altre caratteristiche: consistenza da acquosa a liquida, odore sgradevole.

  • Altro: se i sintomi persistono per più di un giorno, meglio contattare il pediatra. Per evitare la disidratazione, offrite spesso al bambino qualcosa da bere, anche soltanto dell'acqua. Se il bambino è già stato svezzato e magari assume latte vaccino, il pediatra potrebbe proporvi di sostituire per qualche giorno il latte con delle bevande alternative.

COSTIPAZIONE

  • Descrizione: feci scarse

  • Altre caratteristiche: consistenza molto dura, a volte sferica. Il bambino deve spingere molto per espellere le feci e solitamente diventa rosso in viso e piange. Il sangue può essere presente nelle feci poiché una forte pressione può causare piaghe nell'ano.

  • Altro: se i sintomi persistono, contattate il vostro pediatra. Proponete molte volte nell'arco della giornata acqua o altri liquidi. Le puree di frutta, specialmente quelle di pera, albicocca o prugna, possono aiutare a rendere le feci più morbide.

MUCO/SANGUE NELLE FECI

  • Cause: ci possono essere molte ragioni. Questo è un segnale che può nascondere qualcosa di totalmente innocuo, come semplicemente un po' di muco nasale, ma anche qualcosa di più grave. In questo caso, è sempre buona norma consultare il medico.

COLORE: DA ARGILLOSO A BIANCASTRO INCOLORE, CONSISTENZA: VARIABILE

  • Causa: può essere un segno di infiammazione del fegato o ittero o un blocco dei dotti biliari, quindi contatta il tuo pediatra il prima possibile.

Insomma, il mondo della pupù è un mondo più complesso di quanto si creda, e pieno di cose da sapere! Più cose sapete del vostro bambino, come ad esempio: ciò che mangia, come si comporta, quante volte fa la pupù nell'arco di una giornata e così via... meglio sarete in grado di distinguere ciò che è normale da ciò che non lo è.

In caso di dubbio, il vostro pediatra è sempre la persona punto di riferimento, da contattare anche per farsi spiegare qual è il motivo di un certo cambiamento.

Qualsiasi sia il tipo di pupù, l'importante è far indossare al vostro piccolo esploratore un pannolino che sia in grado di contenere eventuali fuoriuscite e che si adatti alla perfezione. Grazie alla loro vestibilità, alla loro aderenza e al loro alto grado di assorbenza, i pannolini LILLYDOO proteggono il piccolo da brutte sorprese e aiutano i genitori a non trovarsi inaspettatamente a dover ricorrere ad un cambio completo (pannolino, body e vestitini). Ricordate inoltre di utilizzare sempre una crema protettiva a base di zinco per evitare spiacevoli irritazioni del popò!

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Come si cambia un pannolino? Artboard Copy 4 Created with Sketch. Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Come si cambia un pannolino?

Niente paura: cambiare il pannolino è un gioco da ragazzi, se sai come farlo!Cambiare il pannolino può sembrare ...

  • 4 min
Nascita & primi giorni
I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino

Mamma, papà, è arrivato il momento di fare il bagnetto al vostro piccolo! Che sia il primo (di una lunga serie) o siate ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino
Irritazioni da pannolino: le cause e le soluzioni a uno dei problemi più comuni tra i bambini Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Irritazioni da pannolino: le cause e le soluzioni a uno dei problemi più comuni tra i bambini

Oh no, il sederino del bambino è rosso! E adesso? Bisogna assolutamente correre ai ripari prima di sentire urla ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino