Di che colore avrà gli occhi il mio bambino? Lo saprai almeno dopo sei mesi!

È appena nato e i suoi occhietti ti sembrano azzurri? Frena l'entusiasmo: ecco perché

Alza per la prima volta le palpebre e vi guarda con quegli occhietti grigio-azzurri che vi fanno venire subito un sussulto. Un po' perché gli occhi azzurri sono più rari, in generale, tra tutta la popolazione mondiale e, per questo, indubbiamente più affascinanti. Un po' perché voi genitori avete tutti e due gli occhi scuri e quindi la cosa vi sorprende non poco. Ha gli occhi azzurri? Ma davvero?

Ebbene: no. O meglio, ci vorrà ancora tanto tempo prima di saperlo. Sono tanti i genitori che cascano nella "trappola". Quando un bambino nasce, infatti, i suoi occhi sono sempre grigi o azzurri. Il perché ve lo spieghiamo nelle prossime righe.

Che cosa determina il colore degli occhi?

Il colore degli occhi, così come quello della pelle o dei capelli, può essere molto variabile: il bambino potrebbe avere gli occhi marroni, color nocciola, verdi, azzurri o anche grigi. Il colore definitivo non lo saprete fino a quando il bambino avrà circa 6 mesi, e in qualche soggetto il colore degli occhi si stabilizza addirittura intorno ai 12.

Questo perché il colore degli occhi è determinato dalla quantità di melanina presente nelle cellule pigmentate dell'iride: i melanosomi. Più melanina è presente, più l'occhio sarà scuro e viceversa: con poca melanina, gli occhi saranno probabilmente azzurri e in assenza totale di melatonina si avranno degli occhi albini. Il colore degli occhi durante i sei mesi cambia di frequente perché muta ogni qualvolta i melanociti iniziano a produrre più melanina in risposta agli stimoli luminosi.

Ecco quindi spiegato il motivo per cui potreste avere un bambino nato con gli occhi grigio-azzurri che, d'un tratto, inizia a guardarvi con due begli occhioni profondi di colore marrone.

Prova subito i pannolini LILLYDOO!

I nostri pannolini sono formulati per pelli sensibili e sono super assorbenti. E le fantasie? Carinissime! Scoprili ora!

Una questione di genetica... ma non troppo

Oltre a questo, c'è un altro fattore che contribuisce a determinare il colore degli occhi, ed è la genetica. Ma la genetica in merito al colore degli occhi non è ancora del tutto chiara e, nonostante i tanti studi fatti, non ci sono molte certezze in merito.

In linea di massima, due genitori con occhi azzurri hanno una buona probabilità di avere un figlio con occhi azzurri; due genitori con occhi marroni hanno elevata probabilità di avere un figlio con occhi marroni, se però uno dei nonni ha gli occhi azzurri, la probabilità di avere un figlio con occhi azzurri cresce un po'. Infine, se un genitore ha gli occhi marroni e l'altro azzurri, le probabilità di avere un figlio con occhi scuri o azzurri sono quasi simili. E si parla di alte probabilità, ma non di certezze.

Sono tanti i fattori in gioco, che alla fine si trasformano in un grande effetto sorpresa, per i genitori e per tutti i parenti che sono in trepidante attesa di sapere di che colore il nuovo arrivato ha gli occhi.

Un tempo si credeva che il gene preposto alla definizione del colore degli occhi fosse uno soltanto. Oggi invece sappiamo che sono ben più di uno e che ci sono colori dominanti come il marrone – che se presenti nella genetica dei genitori, per esempio, alzano la probabilità di concepire un figlio con occhi scuri.

Insomma, la faccenda, è tutt'altro che semplice e indovinare il colore del proprio bambino appena nato è davvero un terno al lotto.

Tre cose curiose che forse non sai sugli occhi dei bambini

Il colore non è tutto quando si parla di occhi dei bambini. La vista dei bambini si sviluppa con lentezza, esattamente come il colore. Sapevi, per esempio, che i bambini appena nati vedono solo da molto vicino e che non vedono bene i colori? No? Allora ecco tre cose che devi assolutamente sapere sulla vista dei bambini.

  1. I bambini appena nati vedono solo fino a una distanza di 30 centimetri circa, che equivale a circa il 5 per cento della capacità visiva che poi arriva ad acquisire un soggetto adulto. Tutto ciò che è più lontano di 30 centimetri per i neonati è sfuocato. Ma tanto basta loro per vedere bene la loro mamma, il loro punto di riferimento da lì a tanti, tanti mesi! Quei 30 centimetri, infatti, grosso modo rappresentano la distanza che c'è esattamente tra madre e figlio durante l’allattamento... Curioso? No, è una vera magia della natura.

  2. I bambini non vedono bene i colori. Un tempo si pensava vedessero solo le tonalità di grigio per lungo tempo, ma negli ultimi anni studi scientifici hanno provato che non è affatto così. I bambini vedono alcuni colori, ma non sono in gradi di identificarli inizialmente. Partono con l'identificare il bianco e il nero e poi via via ampliano la gamma dei colori fino ad acquisirne un numero sempre maggiore. In soli due mesi, sono già in grado di distinguere i colori primari, ovvero il rosso, il blu e anche i giallo! Incredibile, vero? Un'evoluzione velocissima!

  3. Ci vorrà un anno prima che un bambino riesca a vedere come un adulto. Studi recenti hanno dimostrato che la vista di un bambino inizia ad essere chiara come quella di un adulto intorno all'anno di età, ma il vero completamento per alcuni bambini può arrivare anche intorno ai due anni. Come rendersi conto se il bambino inizia a vedere sempre più lontano? Osservatelo nei movimenti degli occhi, e guardate quando tenta di raggiungere i primi oggetti con le manine per portarseli alla bocca: ci vede sempre meglio, e tra poco passerà il suo tempo ad osservare tutti i vostri movimenti! E curioso, non vedrà l’ora di accompagnarvi nelle vostre “scorribande” casalinghe, nei vostri spostamenti tra una stanza e l’altra: finalmente il mondo è nitido, e il vostro bambino non vede l’ora di scoprirlo, e osservarlo, tutto, da vicino e da lontano!

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Dieci cose che forse non sapevi sui neonati Artboard Copy 4 Created with Sketch.

Dieci cose che forse non sapevi sui neonati

Siamo abituati a pensare ai neonati come a degli esseri indifesi e ai quali abbiamo il dovere di insegnare tutto, ma ...

  • 3 min
Nascita & primi giorni
Come arredare la cameretta del bambino? Artboard Copy 2 Created with Sketch.

Come arredare la cameretta del bambino?

Uno dei problemi che si deve affrontare quando un bambino è in arrivo è proprio quello di allestire uno spazio adeguato ...

  • 4 min
Gravidanza
I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino

Mamma, papà, è arrivato il momento di fare il bagnetto al vostro piccolo! Che sia il primo (di una lunga serie) o siate ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino