Routine del sonno: a cosa serve e come impostarla

Ripetere ogni giorno gli stessi gesti darà al bambino tanta sicurezza: la routine della nanna regala sonni più felici, anche a mamma e papà

I bambini amano le routine. Questi gesti ripetuti giorno dopo giorno danno loro sicurezza perché imparano a riconoscerli e gli permettono di sapere anche “cosa viene dopo”. Fra le routine più importanti per i nostri piccoli esploratori c'è quella della nanna: una solida routine del sonno dà loro la possibilità di sentirsi meno spaesati proprio nel momento più difficile della giornata, quello in cui devono distaccarsi dai genitori per essere avvolti dal caldo abbraccio della notte.

Ecco perché impostare una routine del sonno nei bambini è una cosa saggia: per loro e anche per te! Ma vediamo come fare e quando iniziare ad impostarla.

Che cos'è la routine del sonno

Durante la giornata ha fatto tanti pisolini (come tutti i neonati, che dormono fino a 18 ore nei primi mesi di vita!) ha riposato come un angioletto ed è filato tutto liscio. Sei riuscita persino a leggere qualche pagina di un libro: incredibile!

Ad un certo punto verso le 20 hai visto che era in un bel sonno profondo e hai deciso di spostarlo nella culletta speranzosa che la notte avrebbe continuato a sembrare un angioletto sdraiato sulla nuvoletta. Sono le 23, vai a letto ma... passa un'ora e senti qualcuno che con i suoi versetti ti chiama: il tuo piccolo esploratore è sveglio!

Inizia così la più classica delle notti da incubo per un genitore: ti guarda, non accenna a chiudere gli occhi, lo allatti al seno nella speranza che si addormenti: funziona! Lo rimetti nella culla: sono le tre di notte quando la storia si ripete, e questa volta non c'è verso di fargli chiudere gli occhi. Tu vorresti soltanto dormire, e non sai più come tenere gli occhi aperti perché ieri è successa la stessa identica cosa e sei così stanca che ti sei addormentata allattandolo.

“Ha scambiato il giorno per la notte! Di giorno devi tenerlo più sveglio!” dicono le nonne, ma queste sono cattive credenze di un tempo che non corrispondono alla realtà: semplicemente il bambino va educato lentamente al sonno. Eh sì, i nostri piccoli esploratori devono imparare tutto, anche a dormire...

Prova adesso l'app LILLYDOO

Gestisci in modo flessibile il tuo abbonamento LILLYDOO , trova informazioni e articoli su misura per te; inoltre scopri i fantastici fai da te e disegni da colorare adatti all'età del tuo bambino.

Ecco perché impostare una buona routine del sonno è importantissimo. I bambini hanno bisogno di certezze: sapere che cosa gli sta accadendo li mette in una condizione di rilassatezza e non di allarme. Provate a pensare a quella situazione che abbiamo descritto poco più sopra: quel piccolino si è addormentato da solo da una parte, nel sonno è stato spostato da tutt'altra parte e quando ha aperto gli occhi si è trovato in un posto completamente diverso. Certo, ogni genitore lo fa in buona fede ovviamente, ma senza rendercene conto a volte non pensiamo che i nostri piccolini capiscono già molte più cose di quante crediamo; così facendo li lasciamo del tutto spaesati. Provate ad immedesimarvi nella stessa situazione: e se lo facessero a voi? È importante allora che il bambino venga accompagnato alla nanna con dei gesti che si ripetano ogni sera allo stesso modo: così, un un gesto dopo l'altro, il piccolo capisce che sta finendo la giornata e sta iniziando la notte, ed è ora di dormire.

Come creare una routine del sonno

Innanzitutto per creare una giusta routine del sonno bisogna che ci siano le condizioni ideali nella stanza.

  • Se il piccolo mangia prima di dormire, allattalo in una condizione di assoluta rilassatezza.

  • Controlla che in camera ci siano tra i 18 e 20 gradi e non andare in affanno se ti sembrano pochi: quella è la temperatura giusta per dormire!

  • Tieni sempre le luci basse: non il lampadario acceso ma un'abat jour o una di quelle lucine notturne soffuse create apposta per i bambini.

  • Se può fargli piacere, metti una ninna nanna soffusa, o cantagliela tu!

  • Occhio al pannolino: i pannolini scomodi non garantiscono sonni tranquilli. Tantomeno quelli che non assorbono abbastanza e rischiano di far sentire il tuo piccolino tutto bagnato nel cuore della notte. I nostri pannolini LILLYDOO sono studiati per adattarsi a tutte le condizioni, per aderire al corpo senza lasciare segni e garantiscono il massimo dell'assorbenza. Al mattino il tuo piccolo si sveglierà asciutto e senza irritazioni.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ogni due settimane riceverai contenuti personalizzati per ogni fase della tua gravidanza e della tua vita da mamma, con consigli e suggerimenti dei nostri esperti!

E ora: come si imposta una routine del sonno?

Ognuno ha le sue abitudini, ma ci sono alcuni gesti che si ripetono sempre la sera: prova a farci caso! Solitamente i gesti che vengono fatti la sera sono:

  • bagnetto

  • cambio pannolino

  • mettere il pigiamino

  • poppata

A questi si possono aggiungere:

  • la lettura di un libro

  • una ninna nanna

  • il saluto dei pupazzi nella stanza

Prova a pensare a quali sono le cose che fate più spesso e all'orario in cui di solito il bambino inizia a dare segni di stanchezza. Verso le 20 inizia a sembrare nervoso e stanco? Bene: alle 19:15/30 fagli fare un bel bagnetto, mettigli il pigiamino e poi andate verso la camera per la nanna, abbassa le luci, fagli fare la poppata, leggi qualche pagina di una favola e poi dagli un bacino. Questa routine va ripetuta tutti i giorni e sempre alla stessa ora.

Ti sembra che non funzioni? Porta pazienza! Non basterà ovviamente un giorno per impostare una routine del sonno. Da quando inizi, quindi, conta ancora qualche notte insonne, ma abbi fiducia.

Quando un neonato inizia ad avere una routine?

In realtà sembrerà incredibile ma i bambini iniziano ad affezionarsi alle routine fin da quando sono nel pancione. A 6-8 settimane dalla data presunta del parto il bambino avrà già un cervello sviluppato correttamente e aperto ad accogliere le gioie di una confortevole routine. Dunque sappiamo che di lì a breve la vostra vita di coppia cambierà totalmente e di certo non avrete più il tempo per fare le chiacchiere fino a notte fonda, ma iniziate a impostare una routine anche per voi in modo che il vostro piccolo possa abituarsi all'idea di un qualcosa che si ripete ogni giorno sempre alla stessa ora. Non si tratta della routine del sonno, ovviamente (chissà quante di voi non dormono già più per via del pancione ingombrante o del piccolo che scalcia!) ma di tenere, da una certa ora in poi, degli atteggiamenti più rilassati e rilassanti, che accompagnino alla notte.

Il piccolo è già nato? Inizia ad impostare una routine del sonno il prima possibile!

La privazione del sonno è solo una fase, ma il modo in cui insegnerai al tuo bambino una corretta routine influenzerà parte delle sue abitudini future - ELEONORA

Non solo la nanna: le routine servono anche per quando andranno a scuola

Le routine continuano a svolgere il ruolo di rassicurante certezza anche quando i piccoli esploratori diventano più grandi e iniziano la scuola dell'infanzia o l'asilo nido. Anche in questa occasione, insieme cercate di impostare una routine che dia al piccolo il modo di basare le sue giornate su delle solide certezze: la sera preparate lo zaino insieme, la mattina sveglia, coccole, colazione, vestizione, lavaggio dei denti, scarpe e via verso la scuola.

Un bacino alla mamma o al papà prima di entrare e via che inizia la giornata. Questi riti servono moltissimo al bambino che, in un altro momento così difficile per lui, di profondo distacco e di apertura ad un mondo tutto nuovo, gli regaleranno la certezza che le giornate si ripeteranno sempre uguali, e quindi ogni giorno succederà sì che la mamma o il papà lo porteranno a scuola ma che lo andranno anche a prendere alla fine della giornata.

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Non dormo più: consigli per i genitori privati del sonno Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Non dormo più: consigli per i genitori privati del sonno

Il riposo è fondamentale, come anche la routine per il bambino. “Dormi adesso che poi vedrai…”: è una delle frasi che ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino
Il tuo bambino non dorme? Artboard Copy 3 Created with Sketch. Artboard Copy 4 Created with Sketch.

Il tuo bambino non dorme?

Sonno, croce e delizia! I pisolini dei nostri piccoli ci permettono di riposare un po' e dedicarci ad altre attività ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino
Come migliorare il sonno del tuo bambino? Artboard Copy Created with Sketch.

Come migliorare il sonno del tuo bambino?

Per quanto come adulti si possa cadere nella falsa convinzione che il sonno sia un’azione spontanea e naturale, per i ...

  • 4 min
La rubrica di LILLYDOO