• 4 min

I neonati vengono generalmente allattati al seno dalle 8 alle 12 volte al giorno. Tante ore, vero? Adottare una buona posizione per l'allattamento al seno (o al biberon) può fare molto per rendere questi momenti condivisi piacevoli e rilassati. In questo articolo, ti diamo una rapida panoramica delle posizioni più comuni per l'allattamento al seno.

LE POSIZIONI PIÙ COMUNI PER L'ALLATTAMENTO

Sapevi che cambiare posizione è essenziale durante l'allattamento? A seconda della posizione di allattamento, il bambino preme con il viso su diverse aree del seno. Cambiando regolarmente la tua posizione, ti assicuri che tutte queste aree vengano svuotate in modo uniforme, il che impedisce il formarsi di grumi di latte all'interno delle ghiandole mammarie. Questo aiuta a prevenire la tensione del seno che può causare dolore ai capezzoli. Fortunatamente, ci sono diverse posizioni a tua disposizione. Eccole.

Posizione semi-sdraiata

  • Funziona così: Ti ritrovi in una posizione semisdraiata, mentre il tuo bambino è prono sul tuo addome. Avverrà quello che viene chiamato “breast crawl”, ovvero il bambino si avvicinerà spontaneamente al tuo seno per allattarsi da solo, spingendo i piedi sulla tua pancia. Con questa posizione è difficile che il bambino si attacchi in modo scorretto e anche la mamma potrà trovare un momento di relax, piuttosto che di stress, nella poppata.

  • Particolarmente indicata

    • Per le principianti nell'allattamento al seno.

    • Se si soffre di lesioni dopo il parto.

    • Se si desidera alleviare la tensione al pavimento pelvico.

  • Sconsigliata

    • Dopo un taglio cesareo, perché il tuo bambino può premere sulla tua cicatrice. Per evitare questo inconveniente, puoi posizionare il tuo bambino sul petto o sulle spalle.

Posizione a culla

  • Funziona così: Sei seduta con un cuscino (per l'allattamento) appoggiato sulle ginocchia. Il tuo bambino è sdraiato sul lato del cuscino con la sua pancia vicino alla tua. Sostieni la sua schiena con il braccio sul lato del seno che utilizzerai: seno sinistro/braccio sinistro e seno destro/braccio destro. La sua testa riposa nella piega del tuo braccio.

  • Particolarmente indicata

    • Considerata una classica posizione per l'allattamento, è apprezzata da molte mamme.

  • Sconsigliata

    • Dopo un taglio cesareo, perché il tuo bambino può premere sulla tua cicatrice.

    • Fuori casa, questa posizione richiede l'utilizzo di un cuscino.

Posizione dell'avambraccio trasversale

  • Funziona così: Variante della posizione a culla, sei seduta, il tuo bambino è sdraiato sul cuscino, il suo stomaco premuto contro il tuo. A differenza della precedente, tieni il tuo bambino con l'altro braccio, cioè seno destro/braccio sinistro e seno sinistro/braccio destro. La testa del tuo bambino riposa nella tua mano.

  • Particolarmente indicata

    • Se il tuo bambino ha difficoltà ad attaccarsi al capezzolo, questa postura ti aiuta a guidare la sua testa verso il tuo seno.

    • Perfetta per i neonati, la testa del piccolo viene infatti supportata maggiormente grazie a questa posizione.

  • Sconsigliata

    • Dopo un taglio cesareo, perché il tuo bambino può premere sulla tua cicatrice.

    • Fuori casa, questa posizione richiede l'aiuto di un cuscino.

Sdraiata su un lato

  • Funziona così: Tu e il tuo bambino siete sdraiati pancia contro pancia. Puoi comodamente mettere una mano sotto la testa e tenere il bambino con l'altra. Puoi anche sostenere la schiena del tuo bambino con un cuscino per l'allattamento o un asciugamano arrotolato.

  • Particolarmente indicata

    • Durante la notte, così puoi continuare a sonnecchiare.

    • Se hai lesioni dovute al parto, per esempio delle zone ferite, che non vengono sforzate in posizione laterale.

    • Dopo un taglio cesareo, perché il tuo bambino non preme sulla tua cicatrice.

  • Sconsigliata

    • Se sei alle prime armi con l'allattamento al seno, è un po' più difficile per i bambini succhiare correttamente il capezzolo in questa posizione.

Posizione palla da rugby

  • Funziona così: Sei seduta o in posizione semisdraiata. Il tuo bambino è sdraiato sulla schiena sotto una delle tue braccia, sollevato da un cuscino. Gli tieni la testa nella mano e lo guidi al tuo seno.

  • Particolarmente adatta

    • Per le principianti nell'allattamento al seno perché hai una grande visibilità e puoi guidare meglio la testa del tuo bambino.

    • Dopo un taglio cesareo, poiché il tuo bambino non preme sulla tua cicatrice;

    • Durante l'allattamento parallelo dei gemelli.

    • Se il tuo seno è grosso, in questa posizione puoi "modellare" il tuo seno e posizionarlo meglio con l'aiuto della tua mano perché non si sposti.

  • Sconsigliata

    • Fuori casa, questa posizione richiede l'aiuto di un cuscino.

Posizione a koala

  • Funziona così: Il tuo bambino è seduto di fronte a te sulle tue ginocchia. Il suo viso rivolto verso di te, proprio di fronte al tuo petto.

  • Particolarmente indicata

    • Se il tuo bambino ha mal di pancia o soffre di coliche, questa posizione gli permette di ingoiare meno aria.

    • Se il tuo bambino ha il naso chiuso, seduto in posizione eretta, respira meglio.

    • Se c'è un ingorgo di latte nella parte inferiore del tuo seno, infatti con il mento il tuo bambino massaggia questa zona.

    • Se hai un forte riflesso di emissione del latte, perché il vostro bambino non deglutisce così rapidamente come in altre posizioni.

  • Sconsigliata

    • Per neonati e bambini che non sanno ancora stare seduti da soli.

Posizione della lupa

  • Funziona così: Sei in una posizione a quattro zampe. Tuo figlio è sdraiato sotto di te e sulla schiena, sollevato da cuscini o coperte, in modo che possa raggiungere facilmente il tuo seno senza che tu debba piegarti troppo in avanti.

  • Particolarmente indicata

    • Se hai la sensazione che il seno sia bloccato o sia presente un ingorgo del latte, poiché il latte può seguire la direzione naturale della gravità.

  • Sconsigliata

    • Questa posizione non è molto comoda tenere ogni giorno, le donne la usano solo quando il seno è gonfio.

Se hai domande sull'allattamento al seno, è sempre consigliabile contattare la tua ostetrica o un consulente per l'allattamento che ti darà sicuramente dei consigli molto utili.

Non preoccuparti se l'allattamento al seno non funziona subito, potrebbe volerci un po' di tempo per imparare a farlo correttamente.

Troverai rapidamente le posizioni che funzionano meglio per te e il tuo bambino. Non esitare a essere fantasiosa, dopo tutto, l'importante è che entrambi siate rilassati e a vostro agio!

Vi auguriamo un buon allattamento al seno.

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Non dormo più: consigli per i genitori privati del sonno Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Non dormo più: consigli per i genitori privati del sonno

Il riposo è fondamentale, come anche la routine per il bambino.“Dormi adesso che poi vedrai…”: è una delle frasi che ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino
Massaggio infantile: i benefici per il tuo bambino Artboard Copy 3 Created with Sketch. Artboard Copy 4 Created with Sketch.

Massaggio infantile: i benefici per il tuo bambino

I primi mesi di vita del tuo bambino sono fondamentali per instaurare tra di voi un rapporto unico, fatto di sensazioni ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino
Fasciatoio: come sceglierlo e che cosa non deve mancare nella nursery perfetta Artboard Copy 4 Created with Sketch. Artboard Copy 2 Created with Sketch.

Fasciatoio: come sceglierlo e che cosa non deve mancare nella nursery perfetta

Ormai ci siamo! Manca pochissimo all'arrivo del tuo piccolo, e iniziano i giorni in cui si comincia a fare la spunta ...

  • 4 min
Nascita & primi giorni