Le fasi principali dello svezzamento

Come funziona l'autosvezzamento e in che modo iniziare.

Abituato all'allattamento sin dalla nascita, il tuo bambino potrà progressivamente aprirsi a nuovi sapori. È tempo di diversificare la sua alimentazione, una tappa ricca di scoperte per i bambini. Con l'introduzione di nuovi cibi, tutti i suoi sensi saranno risvegliati da nuovi sapori, odori, colori e consistenze. Una vera delizia per le sue papille gustative! È anche un periodo importante per sensibilizzarli fin dalla più tenera età a un'alimentazione varia ed equilibrata, basata sul piacere. Un grande passo per il bambino che spesso porta a molte domande per i genitori. Per saperne di più, troverai in questo articolo i passaggi principali da conoscere quando si diversifica la dieta del tuo piccolo mangione.

Quando e come iniziare lo svezzamento?

Ci sono alcuni segnali rivelatori per dire se il tuo piccolo buongustaio è pronto per esplorare nuovi sapori: riesce a stare fermo, può alzare la testa, portare le cose alla bocca e mostrare interesse per ciò che è nel tuo piatto. Per saperne di più abbiamo dedicato un intero articolo a questo argomento: "Svezzamento: come si fa? E quando cominciare? Ecco tutto quello che c'è da sapere".

Tuttavia, chiedi sempre il parere del pediatra prima di iniziare. Ogni bambino è unico, non c'è bisogno di fare paragoni con gli altri: il tuo piccolo potrebbe aver bisogno di un po' più di tempo per affrontare questo passaggio, ma vedrai che prima o poi cambierà le sue abitudini alimentari!

Prova i pannolini e le salviettine LILLYDOO gratis!

Scopri i nostri pannolini ideali per pelli sensibili, morbidi e super assorbenti. E non è tutto! Il pacchetto prova contiene anche le salviettine umidificate al 99% acqua.

Noi ti regaliamo i prodotti, tu paghi solo le spese di spedizione.

Come funziona l'autosvezzamento?

Per proporre al tuo bambino la sua prima pappa semisolida, scegli preferibilmente un giorno in cui sei completamente disponibile. Migliore è il momento, più fiducioso si sentirà di fronte a tutti questi cambiamenti culinari. In genere è consigliabile iniziare lo svezzamento a mezzogiorno, prima dell'allattamento al seno o con il biberon. Il bambino avrà fame e sarà più disposto ad accettare cose nuove. Non esitare a lasciare il cucchiaio al partner, i primi pasti del bambino saranno un'opportunità per creare un legame.

L'inizio dello svezzamento può avvenire in due modi diversi:

  • Proponendo la pappa direttamente dal cucchiaio.

  • Dal biberon, unendo al latte della verdura frullata.

Introdurre nuovi cibi è un grande passo che deve essere sempre fatto gradualmente. Offri al tuo bambino un alimento alla volta in modo che possa identificarne il gusto, l'odore e la consistenza.

Varia il più possibile i sapori per arricchire il suo ventaglio di gusti, questo gli permetterà di accettare più facilmente nuovi cibi in seguito. Inoltre, assicurati di mantenere un intervallo di due o tre giorni tra due nuovi alimenti per rilevare eventuali reazioni allergiche.

Con che quantità iniziare lo svezzamento?

Inizia offrendo piccole quantità di frutta e verdura: bastano da 1 a 2 cucchiai. Potete poi aumentare gradualmente le porzioni fino a raggiungere l'equivalente di un vasetto da 130 g dopo un mese. La regola d'oro: ascolta sempre il tuo bambino e adatta il numero di cucchiai in base al suo appetito. Fin dai suoi primi mesi, istintivamente sa come saziarsi. Se all'inizio ha problemi a finire la pappa, niente panico. L'obiettivo dei primi pasti non è nutrire il bambino, ma risvegliare il suo gusto e intessere un rapporto di piacere con il cibo. Le sue esigenze nutrizionali sono infatti pienamente soddisfatte dal latte fino ai sei mesi.

Quali sono le fasi principali dello svezzamento alimentare?

Il tuo piccolo ha bisogno di proteine animali, ricche di ferro, come carne, pesce e uova. Le sue esigenze nutrizionali sono maggiori, il latte da solo non è più sufficiente per soddisfarle. Il suo ritmo di alimentazione cambia gradualmente con quattro pasti al giorno (due di cibi semisolidi e due poppate). È anche il momento di variare le consistenze, proponendo cibi schiacciati con una forchetta.

Il tuo piccolo ora può gustare ricette più elaborate, insaporite da erbe aromatiche e spezie. Per quanto riguarda la consistenza, ora può masticare pezzi più grossi.

La dieta del bambino è ormai varia, simile a quella degli adulti. I suoi primi dentini continuano a crescere e gli permettono di masticare sempre meglio. Ora può mangiare pezzi più grandi. A tavola, il tuo piccolo buongustaio si mostra sempre più autonomo e il suo gusto si definisce. Per quanto riguarda il latte, rimane la base dell'alimentazione infantile, quindi è importante somministrare almeno 500 ml di latte al giorno fino a circa tre anni.

E se il bambino si rifiuta di mangiare?

Con lo svezzamento, il bambino si trova di fronte a un vortice di cose nuove, quindi ha bisogno di tempo per prendere familiarità con la sua nuova alimentazione. Se esita davanti al suo primo cucchiaio, incoraggialo offrendoglielo di nuovo. Se si rifiuta davvero, non insistere. Offrigli il cibo il giorno dopo o qualche giorno dopo, potrebbe piacergli!

Qualunque cosa accada, rispetta il suo ritmo e il suo appetito. Il pasto deve rimanere un momento piacevole perché lo sia anche il suo rapporto con il cibo.

Può continuare l'allattamento al seno?

Sì, è anche consigliato! L'allattamento al seno e lo svezzamento sono completamente compatibili. L'allattamento al seno in modo esclusivo è raccomandato dall'OMS fino all'età di sei mesi. Oltre a ciò, è necessario passare a una dieta diversificata (oltre al latte) per coprire tutte le esigenze nutrizionali del tuo piccolo. Il tuo bambino ridurrà quindi istintivamente le poppate a favore dei pasti a base di cibi solidi. Se allatti al seno su richiesta, offri pasti "solidi" a orari prestabiliti per abituarlo dolcemente al suo nuovo ritmo.

Lo sapevi che un bambino allattato al seno è già pronto a molteplici sapori fin dalla nascita, poiché il sapore del latte varia a seconda di ciò che mangia la mamma? Quindi, non esitare a diversificare la tua dieta per consentirgli di familiarizzare con una moltitudine di gusti!

Sebbene lo svezzamento possa sembrare complicato da affrontare, in realtà non esistono regole ferree. Resta sintonizzata sull'appetito e sul gusto del tuo piccolo, con un pizzico di pazienza le cose andranno gradualmente a posto.

Le parole d'ordine sono soprattutto piacere e scoperta!

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Svezzamento: come si fa? E quando cominciare? Ecco tutto quello che c'è da sapere. Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Svezzamento: come si fa? E quando cominciare? Ecco tutto quello che c'è da sapere.

Tra dubbi, qualche paura e un po' di emozione, arriva per tutti il momento dello svezzamento. Un cambiamento molto ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino
I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I consigli per fare il bagnetto al tuo bambino

Mamma, papà, è arrivato il momento di fare il bagnetto al vostro piccolo! Che sia il primo (di una lunga serie) o siate ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino
I primi dentini del bambino: a che età spuntano e come dare sollievo? Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I primi dentini del bambino: a che età spuntano e come dare sollievo?

L'arrivo dei primi dentini è spesso un momento tanto atteso… e anche un po' temuto! Quando finalmente i piccoli incisivi ...

  • 5 min
Tu e il tuo bambino