Le prime vacanze con il tuo bambino

È il momento di partire! Sei sicura di essere pronta per le vostre prime vacanze insieme? Ecco qualche consiglio per non arrivare impreparata.

Che siano al mare, in montagna, in collina o una città e prime vacanze con il tuo bambino possono essere emozionanti e spiazzanti allo stesso tempo. Se sei sempre stata abituata a viaggiare con un piccolo bagaglio, a prendere aerei di corsa o a viaggiare in tutta comodità portando via tutto l'armadio, preparati a rimettere tutto in discussione. Sicuramente dovrai rivedere le tue abitudini, ma con i nostri consigli potrai goderti queste prime vacanze con il tuo piccolo esploratore senza stress e con una gioia nel cuore che nemmeno pensavi di poter provare. L'emozione di vedere i suoi piedini toccare la sabbia per la prima volta o il suo entusiasmo nell'approcciarsi a esperienze nuove, ti renderà davvero felice e appagata. Certo, forse al momento di fare i bagagli, guardando la quantità di cose che dovrai caricare in auto o mettere in valigia, ti sentirai un po' mancare il respiro, ma niente che non sia risolvibile con un po' di organizzazione.

Insomma, preparati a vivere momenti indimenticabili. E a renderli ancor più speciali grazie ai nostri consigli!

Parola d'ordine: organizzazione

Con i bambini piccoli non si può improvvisare. Pianifica bene il viaggio, e se sarà per un periodo lungo, procedi per tappe. Ricorda: i bambini non dovrebbero stare nell'ovetto o nel seggiolino auto per più di due ore, quindi gni due ore di viaggio in auto è indispensabile fare una pausa. Tieni a portata di mano tutto l'occorrente per un eventuale cambio pannolino e, sempre se viaggi in auto, informati sulle aree di sosta che ci sono lungo il tragitto. In caso di viaggi in aereo o in treno, porta con te una coperta, nell'eventualità che dovesse addormentarsi e un piccolo gioco non sonoro che possa aiutarti a distrarlo nei momenti in cui proprio non riesce a stare fermo.

Prepara la sua valigia con cura

Purtroppo nei primi mesi di vita i nostro piccolo esploratore ha bisogno di tante cose e il rischio di lasciare a casa qualcosa di essenziale è dietro l'angolo. Come fare? Qualche settimana prima della partenza inizia ad annotarti quali sono tutti gli oggetti che usi quotidianamente con il tuo bambino.

  • pannolini

  • crema per il cambio

  • salviettine

  • traversine

  • olio di mandorle

  • sapone specifico per bambini

  • salviettine morbide per asciugarlo dopo il bagnetto

  • scaldabiberon

  • latte in polvere se non allattato esclusivamente al seno

Per viaggiare più leggeri, si può pensare di procurarsi solo una piccola quantità di pannolini e salviettine o delle mini-size di prodotti per l'igiene, nell'ottica di comprarli sul posto una volta arrivati. A questo elenco, ci sono poi ovviamente da aggiungere tutti i vestiti necessari a seconda della destinazione e qualche giochino per l'intrattenimento.

Prova i pannolini e le salviettine LILLYDOO gratis!

Scopri i nostri pannolini ideali per pelli sensibili, morbidi e super assorbenti. E non è tutto! Il pacchetto prova contiene anche le salviettine umidificate al 99% acqua.

Noi ti regaliamo i prodotti, tu paghi solo le spese di spedizione.

Niente aspettative.

Non pensare di fare un viaggio on the road, di non avere intoppi, di fare arrampicata o trascorrere interminabili ore in spiaggia nell'ozio, perché ogni aspettativa potrebbe fallire, sai, i bambini sono imprevedibili e potrebbero sconvolgerti tutti i piani. La prima vacanza con il tuo piccolo esploratore sarà molto diversa da quelle passate, ma fatta di piaceri più intimi e piccole scoperte. Quanto prima accetterai questa prospettiva tanto più saranno belle le tue vacanze e sarà inutile pensare a quanto era bello fare i falò in spiaggia fino a tarda notte. Goditi il momento!

Scegli la sistemazione giusta

Qualsiasi sia la vostra destinazione, scegli la sistemazione giusta. Nessuno vi impedisce di fare campeggio, ma sicuramente per la prima vacanza un appartamento sarà molto più comodo. Una casa vi permette di avere i vostri spazi senza intrusioni, di non dovervi adeguare agli orari di un albergo e di avere le stesse comodità che avete anche nel vostro nido d'amore (se il piccolo è già in fase di svezzamento, ancora di più).

Avere la possibilità di usufruire di una cucina vi renderà le cose di gran lunga più semplici, così che non dovrai scapicollarti alla ricerca di qualcosa di sano da dargli da mangiare, o chiedere in continuazione all'albergo pasti su misura.

Un altro punto a favore della casa? La lavatrice. Se l'appartamento è dotato di lavatrice, potrai anche portare tanti vestiti meno, è vero, dovrai fare qualche lavatrice come a casa, ma la possibilità di lavare ti permetterà di viaggiare molto più leggera. Anche il camper, infine, può avere i suoi vantaggi: può permetterti di fermarti dove vuoi e quando vuoi e di avere sempre tutto a portata di mano.

Mare, montagna o...?

Non esistono destinazioni giuste o sbagliate per la vostra prima vacanza insieme, l'importante è che il bambino abbia la possibilità di stare tranquillo e a suo agio, in un ambiente confortevole.

Se scegliete il mare, evitate i mesi più caldi (meglio giugno o settembre) e di stare sotto l'ombrellone nelle ore più calde della giornata (meglio stare dal mattino presto fino alle 10.30 e dalle 16.30 in poi).

Montagna d'inverno? Fai attenzione a non far prendere freddo al piccolo. Vestilo con tutine termiche che siano anche comode da indossare perché poi dovrai svestirlo una volta al caldo.

Pronta a fare da intrattenitrice?

I viaggi sono sfiancanti per noi adulti, immaginatevi per i bambini. Se siete in coppia, fate a turno per stare vicino al piccolo quando non dorme. Portate con voi giochi, libri e tutto quanto è solitamente di suo interesse, sì anche a canzoncine e filastrocche, ovviamente a patto che non infastidiscano i vicini di posto se viaggiate in treno o in aereo. Se piacciono, procuratevi anche degli animaletti morbidi con i quali inventare tante storie.

Da evitare, invece, schermi di qualsiasi tipologia, che siano di cellulari o tablet. È vero, i cartoni animati hanno il magico potere di ammutolire ogni bambino, ma i più piccoli non dovrebbero guardare mai gli schermi. Vuoi mettere la gioia nel vederlo sorridere quando fai le vocine o le facce buffe? I viaggi all'insegna di questo tipo di condivisione vi uniranno ancora di più. Un'ultima raccomandazione: qualsiasi cosa succeda, niente panico! Il bambino piange disperato? Non pensare al peggio, forse semplicemente si annoia. Fai una sosta, prendilo in braccio e mantieni la calma. È il modo migliore per trasmettergli tutta la tua serenità.

Potrebbero piacerti anche questi articoli

Borsa del cambio: come organizzarla al meglio? Ecco ciò che devi sapere Artboard Copy 3 Created with Sketch.

Borsa del cambio: come organizzarla al meglio? Ecco ciò che devi sapere

Hai sempre amato le pochette? Dovrai scordartele per un po'. Amante delle borse over size? Bene, ora ne hai addirittura ...

  • 4 min
Tu e il tuo bambino
I primi passi del bambino: a che età si fanno e come aiutarlo? Artboard Copy 3 Created with Sketch.

I primi passi del bambino: a che età si fanno e come aiutarlo?

Il tuo bambino si tira già in piedi e inizia a mettere goffamente un piede dopo l'altro. Un evento che se da un lato, ...

  • 7 min
Tu e il tuo bambino
Il tuo bambino non dorme? Artboard Copy 3 Created with Sketch. Artboard Copy 4 Created with Sketch.

Il tuo bambino non dorme?

Sonno, croce e delizia! I pisolini dei nostri piccoli ci permettono di riposare un po' e dedicarci ad altre attività ...

  • 3 min
Tu e il tuo bambino